header-cff2015-cmare

dal 29 agosto al 05 settembre a Castellammare del Golfo

IL CONCORSO

10 minicrew composte da due persone a lavoro per produrre 10 cortometraggi. 5 giorni di tempo. Il tema su cui lavorare verrà comunicato all’arrivo dei partecipanti. Attori, comparse, maestranze e le splendide location di Castellammare del Golfo.

VERNISSAGE 

Sabato 29 Agosto presso la villa comunale Regina Margerita in corso Bernardo Mattarella il gran vernissage di apertura del CICI FILM FESTIVAL 2015. Un momento di incontro tra i registi selezionati, gli attori, le maestranze e la cittadinanza tutta. Un modo per presentare il festival, e cominciare col giusto clima di festa.

PROIEZIONI

 Giovedì 03 Settembre Corso Garibaldi

ore 21:00 – Proiezione dei corti vincitori edizione San Potito Sannitico

ore 21:30 – Proiezione film LEAVES OF THE TREE – Produzione Gogi e CICI

ore 23:30 – Concerto con i Lassatilabballare

Venerdì 04 Settembre 2015 Corso Garibaldi

ore 21:00 – Proiezione dei 10 corti in gara

ore 23:30 – Concerto con i Robbie’s Dirty Crew

Sabato 05 Settembre Corso Garibaldi

ore 20:30 – Proiezione del film Basta Poco regia di Andrea Muzzi – durata 85 minuti

ore 22:00 – Dibattito con il regista Andrea Muzzi

ore 22:30 – Premiazione dei corti vincitori

ore 23:30 – Concerto con la Piccola Orchestra Malarazza

Andea Muzzi

Andrea Muzzi. Nato a Grosseto, l’8 novembre 1967, è un attore e regista italiano, un comico satirico toscano e cabarettista. Conduttore del Laboratorio Zelig di Firenze e fondatore della Scuola Nazionale di Comicità Massimo Troisi di Firenze; interprete in molti film inclusi film di Pieraccioni e di Benvenuti. Da sempre attivo nel mondo della commedia, è ricordato per rappresentazioni teatrali, spot pubblicitari, trasmissioni televisive. Definito da alcuni critici come il nuovo Benigni, Muzzi ha nel suo Dna artistico più la dolcezza della comicità del rimpianto Massimo Troisi. Un misto di candore e ribellione. La sua comicità surreale e mai volgare, mira a centrare quelle emozioni che animano la vita delle persone, la paternità, l’amore, la sconfitta. La sua comicità graffiante e mai scontata caratterizza anche i suoi spettacoli teatrali. Dopo una lunga collaborazione sul palco con Alessandro Benvenuti, inizia a calcare le scene come monologhista, rileggendo in chiave personale temi come il fascino degli eterni perdenti, l’avventura di una nascita e la forza rivoluzionaria e anarchica dell’amore.

Daniela Poggi

Daniela Poggi Savona, 17 ottobre 1954 è un’attrice, attrice teatrale e conduttrice televisiva italiana. Nel 1977 ha partecipato al Festival di Sanremo come ballerina durante l’esibizione dei Matia Bazar, con il gruppo di ballo chiamato ironicamente Bazarettes. Nello stesso anno gira il film erotico L’ultima orgia del III Reich di Cesare Canevari, con lo pseudonimo di Daniela Levy. Nel 1979 è la soubrette del varietà televisivo La sberla in onda sulla Rete 1 (l’attuale Rai 1) assieme a Gianfranco D’Angelo e Gianni Magni con la regia di Giancarlo Nicotra. Negli anni Ottanta si divide tra cinema (dove lavora principalmente in numerose commedie all’italiana), teatro e televisione. In questo periodo posa nuda più volte per l’edizione italiana di Playboy. Dal 2000 al 2004 ha anche condotto lo storico programma televisivo di Rai 3, Chi l’ha visto? e nel 2005 il programma Una Notte con Zeus in onda sempre su Rai 3 in seconda serata. Nel 2000 ha interpretato il ruolo di Santa Maria nella fiction San Paolo, e nel 2010 quello del magistrato Flavia Conti nella serie Io e mio figlio – Nuove storie per il commissario Vivaldi. Nel maggio 2001 è stata nominata ambasciatrice dell’Unicef e come tale ha partecipato ad alcune missioni per aiutare i bambini in Africa. Il 24 luglio 2010 è stata premiata con il Grand Prix Corallo Città di Alghero per l’attività di attrice e ambasciatrice Unicef. Nel gennaio 2012 debutta al teatro Argentina di Roma con Tutto per bene di Luigi Pirandello per la regia di Gabriele Lavia; a ottobre dello stesso anno riprendono le repliche di questo spettacolo. Attualmente è assessore alle Politiche culturali e giovanili, Pari Opportunità e Diritti degli Animali del Comune di Fiumicino (RM).

Salvo Cuccia

Salvo Cuccia. Nato a  Palermo, 14 luglio 1960. Il campo di ricerca al quale si è dedicato dalla fine degli anni ottanta è basato sul rapporto tra suono, musica, immagine e nella sperimentazione tra videoarte, fiction e nuove forme del documentario. Nel 2005 il suo documentario Détour De Seta, incentrato sul regista Vittorio De Seta, è stato presentato da Martin Scorsese al Tribeca Film Festival a New York, e al Full Frame Documentary Film Festival di Durham. Nel 2006 ha girato il documentario “Oltre Selinunte”, anch’esso in concorso al Full Frame Documentary Film Festival e vincitore del premio CinemAvvenire al XXIV Torino Film Festival. Nel 2007 ha ideato e diretto il progetto Albasuite, una serie di 9 documentari sulla comunità albanese d’Italia, gli arbëreshë. Nel 2011 ha realizzato per RAI Educational il documentario “1982. L’Estate di Frank” con Dweezil Zappa, Diva Zappa, Massimo Bassoli. Il suo “Summer 82 When Zappa Came to Sicily” è stato  presentato fuori concorso alla 70esima Mostra del Cinema di Venezia nel 2013. Nel 2014 ha girato il documentario Hippie Sicily, incentrato sulla comune hippy di Terrasini e il contesto underground italiano degli anni ’70. Nel 2015 ha realizzato il documentario “Il Soldato Innamorato”, tratto dal “Diario della Guerra 15/18″ di Salvatore Cuccia, nonno di Salvo, che dal 1968 al 1972 scrisse le sue memorie di guerra (prodotto dal Abra&Cadabra con RAI Cinema). Sempre nel 2015 ha realizzato il suo primo lungometraggio di finzione Lo Scambio, prodotto da Eleonora Cordaro per Abra&Cadabra con RAI Cinema.

Philippe Giangreco

Philippe Giangreco, sceneggiatore e regista conosciuto tra gli altri per Mon père, ma mère, mes frères et mes soeurs (1999), H (1998) e Il missionario (2009). Philippe è inoltre proprietario e amministratore della casa di produzione francese De Père En Fils.

Egidio Termine

Egidio Termine classe 1955, Egidio Termine nasce a Palermo (Italia). 60enne, il prossimo 7 Novembre, nasce sotto il segno dello Scorpione. La sua principale attività nel mondo del cinema è quella di interprete e tra i lavori più interessanti possiamo citare la partecipazione nel film Il camorrista (1986) di Giuseppe Tornatore. Nel 1990 ha inoltre lavorato con Gianni Amelio per la realizzazione del film Porte aperte dove ha interpretato la parte del fascista. Oltre al ruolo di interprete Egidio Termine ha lavorato come sceneggiatore nel film drammatico da lui diretto Per quel viaggio in Sicilia (1991). E ancora scrittore nel film da lui diretto Per quel viaggio in Sicilia (1991). Il suo ultimo lavoro è Laurus Nobilis, un film per raccontare come il Sud non sia solo illusioni e immobilismo: nelle sale italiane dal 2015 il progetto è stato realizzato con uno staff tutto made in Sicily.

Umberto Cantone

Umberto Cantone Regista teatrale e operatore culturale palermitano. È uno dei fondatori del Teatro Biondo Stabile di Palermo dove lavora dal 1978, dove è stato regista stabile per quindici anni durante le direzioni di Roberto Guicciardini e di Pietro Carriglio, e dove ha assunto per tre anni la carica di vicedirettore. Attualmente riveste le funzioni di delegato della direzione per il Circuito teatrale Regione Sicilia. Per il cinema, è stato a fianco di Franco Maresco agli albori dell’impresa di “Cinico Tv” e ha partecipato alla stesura della sceneggiatura di “Lo zio di Brooklyn” di Maresco e Ciprì. Un suo cortometraggio, “Sfumatura alta”, acquistato da Raitre, ha vinto il Gabbiano d’argento al Festival del Cortometraggio di Bellaria nel 1990, e un altro, “Cuore nero”, è stato selezionato al Festival Internazionale di Oberhausen nel 1993. Nel 2014 è stato regista collaboratore per “Lucio” di Scaldati con la regia di Franco Maresco.

Sonia Ferracane

Sonia Ferracane

Yixin Cen

Yixin Cen

Nour Gharbi

Nour Gharbi

Michele Leonardi

Michele Leonardi

Matteo Giulio Pagliai

Matteo Giulio Pagliai

Maryam Raz

Maryam Raz

Ludovico Di Martino

Ludovico Di Martino

Gianluca Granocchia

Gianluca Granocchia

Hedvika Hlavackova

Hedvika Hlavackova

Francesco Zucchetti

Francesco Zucchetti