header-cff2015-potito

dal 22 agosto al 29 settembre a San Potito Sannitico

IL CONCORSO

Quest’anno il CICI FILM FESTIVAL incontra a San Potito Sannitico FATE FESTIVAL il festival dei giardini, del cinema e dell’arte Pubblica. Ogni giorno potrete visitare un giardino, o partecipare ad uno degli eventi in programma.  Potrete aiutare a realizzare, o semplicemente ammirare le produzioni artistiche, e conoscere il filmmaker che in 5 giorni realizzeranno il loro corto. 10 minicrew composte da due persone a lavoro per produrre 10 cortometraggi. 5 giorni di tempo. Il tema su cui lavorare verrà comunicato all’arrivo dei partecipanti. Attori, comparse, maestranze e le splendide location di San Potito Sannitico.

La proiezione dei 10 cortometraggi in gara è prevista per Venerdì 28 Agosto presso Piazza Roma a partire dalle ore 21.30.

Sabato 29 Agosto alla stessa ora verranno premiati i corti vincitori.

Il programma definitivo di FATE FESTIVAL é on-line. Puoi visionarlo direttamente cliccando sul link di seguito: FATE FESTIVAL

PROIEZIONI

Sabato 22 Agosto ex cinema Aurora

ore 21:30 Presentazione dei videomaker partecipanti al CICI Film Festival

Domenica 23 Agosto Cortile Pietrosimone

ore 18.00 Concerto di musiche da film

Venerdì 27 Agosto P.zza Roma

ore 21:30 Proiezioni cortometraggi in concorso

Sabato 28 Agosto P.zza Roma

ore 21:30 Proiezioni e premiazione cortometraggi vincitori

Maurizio Gemma

Maurio Gemma è il presidente di giuria del CICI FILM FESTIVAL San Potito Sannitico 2015. Producer e location manager, tra i promotori e realizzatori del progetto Film Commission, è tutt’ora il direttore della film commission Campania.

Renato Giugliano

Renato Giugliano. Nato a Piedimonte Matese 09 ottobre 1977. Lavora come regista di documentari in Italia e all’estero: ha studiato e lavorato con Ermanno Olmi (ipotesICinema, Terra Madre) e collaborato con diverse produzioni europee (Horizons per BBC, Nukleus Film); tra le sue esperienze è stato primo aiuto regia, operatore alla macchina e montatore video; nel 2010 realizza il suo primo documentario, COOPERANTI, e nel 2011 con A GREAT MACEDONIAN vince diversi premi e riconoscimenti in Italia ed Europa. Nel 2012 firma il documentario “Il movimento dei lavoratori Cristiani in Emilia Romagna – L’Opera del Senatore Giovanni Bersani” e nel 2013 completa un cortometraggio di denuncia politica, IL COLLE DEL DISONORE” e il documentario, “ALLER ET RETOUR” una storia di migranti marocchini che hanno deciso di tornare a casa.

Paolo De Falco

Paolo De Falco nato a Novoli (LE) nel 1965. Laureato in storia del teatro all’Università la Sapienza di Roma, ha studiato danza, musica e recitazione incontrando nel suo percorso di formazione Eduardo De Filippo, Leo de Berardinis, Peter Stein, Carmelo Bene e Jerzy Grotowsky. Ha debuttato come attore cinematografico a vent’anni con “Il Grande Blek” (1987) di Giuseppe Piccioni. Dopo alcuni video teatrali, nel 2002 ha girato il suo primo corto, “Il Ponte, tratto da un racconto di Franz Kafka. Nel 2005 ha diretto il suo primo lungometraggio documentario, “Stella Loca”, presentato alla Festa Internazionale del Cinema di Roma, al Trieste Film Festival e al Doc for Sale di Amsterdam. Nello stesso periodo ha realizzato una serie di documentari in Argentina, Cile e Brasile sull’emigrazione italiana del dopoguerra.

Salvatore Bongiorno

Salvatore Bongiorno classe 1982. Cresce a Castellammare del Golfo (PT) e fin da bambino è appassionato di fotografia e cinema. Inizia le sue prime esperienze nell’audiovisivo da autodidatta con il collettivo Z.E.P. (Zero Euro Produkscion) con il quale ottiene diversi riconoscimenti in festival locali (come “Marsala Film Fest” ed “Efebo Corto Giovani”) e internazionali (come il “DIBA express on-line” di Barcellona). Dal 2007 in poi il collettivo Z.E.P. diventerà la società di comunicazione ZEPstudio nella quale si occupa di grafica, fotografia, impaginazione editoriale ma principalmente della realizzazione di prodotti audiovisivi di varia natura come il video contro il pizzo diventato virale dal titolo “Pizzo? Stu Cazzo!”. Nel 2009 è responsabile del reparto audiovisivo dell’Assessorato alla Creatività di Oliviero Toscani nel comune di Salemi (TP) e, assieme a lui, creatore e autore del programma televisivo “Close-up” e del documentario “M.A.F.I.A.”. Nello stesso periodo termina il documentario “Giovanni Bosco, Dottore di Tutto”, opera realizzata per promuovere l’opera dell’amico e pittore Giovanni Bosco, artista irregolare del paese di Castellammare del Golfo. Nel 2010 collabora nello staff del regista Franco Maresco sul set di “Io sono Tony Scott, ovvero come l’Italia fece fuori il più grande clarinettista del jazz”. Dal 2011 si trasferisce a Milano e per ZEPstudio realizza principalmente video commerciali e di promozione di eventi culturali, mostre, concerti, ma anche video installazioni come “Eccati” per le manifestazioni artistico culturali “PLAS” e “CICI Film Fest”, di cui è anche uno degli organizzatori. Oltre al video e alla fotografia, sempre con il collettivo ZEPstudio, progetta allestimenti per esposizioni fotografiche e pittoriche di terzi. Una su tutte, lo splendido Museo Temporaneo di Giovanni Bosco nell’Estate del 2014. Adesso vive e lavora tra Castellammare del Golfo e Palermo.

Amalia Gioia

Amalia Gioia, nasce a Caserta nel 1971. Laureata in Architettura con 110 e lode all’Università Federico II di Napoli, dal 2000 lavora per il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo prima nella Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana, dove è coordinatore delle attività sperimentali di sollevamento di antichi relitti navali (Cantiere delle antiche navi romane di Pisa), e poi presso la Soprintendenza per le Belle Arti e il Paesaggio per le province di Caserta e Benevento, dove, in qualità di esperto in tutela e recupero di beni architettonici e del paesaggio, svolge l’attività di funzionario architetto competente per trentasei comuni campani. Curatore di eventi e manifestazioni culturali, indirizzati alla conoscenza e valorizzazione del paesaggio e del patrimonio storico-architettonico del territorio di competenza, è attualmente impegnata nella realizzazione di un cortometraggio sui lavori di restauro e consolidamento delle facciate della Reggia di Caserta, di cui è coprogettista e direttore dei lavori.

Pasquale Boiano

Pasquale Boiano

Giulio Golfieri

Giulio Golfieri

Giovanni Guerrera

Giovanni Guerrera

Francesco Pividori

Francesco Pividori

Daniele Di Sturco

Daniele Di Sturco

Raffaele Tamarindo

Raffaele Tamarindo

Antonio De Lellis

Antonio De Lellis

Aliasgar Behboodi

Aliasgar Behboodi

Ashleigh Goh

Ashleigh Goh

Claudia Calcara

Claudia Calcara